Biografia

Il pittore Giuliano Zoppi vive e lavora a Parma. Ha cominciato a disegnare e dipingere fin dall'infanzia, e questa passione non lo abbandonerà per tutta la vita. Consegue studi di carattere Tecnico-scientifico, ma il suo cuore rimane sempre ancorato all'Arte. Non avendo alle spalle nessuna accademia artistica si può ritenere che il frutto della sua maturazione artistica, e il risultato odierno della sua Opera sia l'espressione più pura nel senso vero del termine, senza “contaminazioni” ne “istradamenti”, ma solo il risultato di una costante dedizione e determinazione in quello che ha realizzato. La sua pittura quindi è da ritenersi più emozionale che di metodo o di tecnica, e i temi affrontati spesso emergono dalla sua sensibilità nell'osservare le cose, gli eventi, le storie, i sentimenti e le virtù umane. Il suo percorso artistico si è sviluppato in modo autonomo, da autodidatta, come ad un piccolo tesoro da custodire in segreto, inteso come ad un grande dono ricevuto. Nel corso del tempo diversi Musei e Istituzioni Italiane ed Estere hanno acquisito per donazione alcune sue Opere molto significative. Sono esposti in modo permanente alcuni dipinti al Museo di arti Naives “CESARE ZAVATTINI” di Luzzara (Reggio Emilia), al Museo della resistenza “AICIDE CERVI” di Gattatico (Reggio Emilia), al COMUNE di PORTOVENERE (La Spezia), al REPARTO di MATERNITA' dell' Ospedale di Guastalla (Reggio Emilia), alla BANCA POPOLARE Dell'Emilia e Romagna, al Museo "LE PALAIS DES NAIFS" di Bages Pyrénées-Orientales (Francia), al “MUZEJ NAIVNE UMETNOSTI” di Jagodina (Serbia-Yugoslavia), al Museo “LIKOVNIH SAMORASTNIKOV” di Trebnje (Slovenja), al Musée d'Art Naif “MAN” di Beraut (Francia), al Musée d'Art Naif “M.I.D.A.N.” di Vicq (Francia), al Museo “YVON DAIGLE” di Magog (Quebec-Canada), al Musée "DAUBIGY" di Auvers-sur-Oise (Francia). All'Estero ha ottenuto diversi riconoscimenti di alto valore artistico, e fra i riconoscimenti più significativi, in occasione dell'Acquisizione di un' Opera al Museo Nazionale di Arti Naives di Luzzara ha ottenuto per i suoi meriti la “Medaglia del Presidente della Repubblica”. Non per scopo commerciale, ma per puro amore per l'Arte ha prestato una immagine di un dipinto per la realizzazione di una serie di piatti d'Autore a tiratura limitata. Ha collaborato con riviste specializzate nel campo dell'Apicoltura e ha illustrato libri con sue immagini a scopo didattico. Ha realizzato con suoi dipinti per conto di ditte commerciali dei calendari di notevole interesse e valore artistico, ha poi illustrato copertine di CD musicali nel campo della musica per l'infanzia. E inoltre ha prestato senza fini di lucro alcune sue immagini per la realizzazione di libri nel campo della poesia e letteratura.